Chi siamo

 

dott. Astrid Cammerinesi
Pedagogia curativa e logopedia
tel. 3338975039

Paola Capitini
Pedagogista Waldorf, responsabile gruppo giochi e accoglienza famiglie
tel. 3392125280

dott. Stefania Chinzari
Maestra Waldorf e pedagogista
tel. 3492911980

Sara De Vincenzo
Maestra Waldorf

Cristina Costa
Counselor biografica

Cristina Molinari
Counselor

Dagmara Rybka
Maestra Waldorf

dott. Valeria Vincenti
Medico e pedagogia curativa
tel. 3339283452

4 Comments

  1. patrizia

    Buongiorno! Ho letto un suo bellissimo scritto sulle conseguenze che l’emergenza COVID19 sta portando e porterà ai bambini. Da nonna, condivido in pieno tutto quello che Lei ha scritto. Le chiedo, però, se è stata presentata a chi può prendere delle decisioni in merito. Cordiali saluti.

  2. Salve, Condivido pienamente quanto avete scritto sulle drammatiche conseguenze che le restrizioni relative al covid 19 nelle scuole possono portare ai bambini.
    Credo che sia indispensabile divulgarle. Penso tuttavia che sarà impossibile fare riferimento ai media mainstream, e che l’unica possibilità di divulgazione sia attraverso l’informazione indipendente dei social. Consiglio pertanto di contattare canali YouTube come byoblu o Radio Radio che da mesi con grande professionalità e coraggio stanno cercando di contrastare la deriva dispotica tecnosanitaria che l’Italia sta vivendo.
    Personalmente reputo fondamentale che i pedagogisti si affrettino a far sentire la loro voce, perché purtroppo moltissimi genitori italiani non hanno compreso l’estrema pericolosità di quanto potrebbe accadere ai loro figli se venisse attuata una scuola come quella che è stata ventilata.
    Divulgate il più possibile le vostre riflessioni di modo che un numero più ampio possibile di genitori possa essere informato.

  3. Paola Paganelli

    Dopo aver letto il bellissimo articolo della dott. Valeria Vincenti, che finalmente si occupa delle conseguenze sui bambini, mi per metto di inviarvi questa mia riflessione, non so se può eservi utile:
    Mi permetto di far notare, e mi dispiace non sentire voci a questo proposito, i DANNI COGNITIVI PERMANENTI che verranno causati nei bambini per l’uso delle mascherine (o meglio museruole):
    1 – per il bambino, specialmente scuole materne ed elementari, i sensi sono il primo veicolo per una regolare crescita cognitiva;
    2 – con la museruola indossata noi li priviamo quasi completamente dei sensi: VISTA, UDITO, PAROLA
    a) VISTA:
    – il bambino non può riconoscere i suoi amici, non riconosce gli insegnanti e gli adulti che devono prendersi cura di lui;
    – il bambino non riconosce le espressioni, gli sguardi: se ha fatto bene, se ha fatto male (a volte con uno sguardo si dice molto e il bambino deve imparare a riconoscerlo), il sorriso, la tristezza, il disappunto ecc.
    . il bambino, che ancora, ovviamente, non conosce le parole, non è aiutato in nulla dal labiale, cosa che poi, nella lingua straniera, è drammatica;
    b) UDITO:
    strettamente legato alla vista, il bambino che ancora non conosce le parole fa fatica a comprendere quel che dice l’insegnante e non capisce quel che dicono i suoi compagni o amici;
    c) PAROLA.
    la difficoltà a parlare con la museruola è notevole e anche con il rischio di non venire capito, il bambino cercherà, nella maggior parte dei casi, di non esporsi

    Ci sarebbero molte cose da dire, questo vuole essere solo uno spunto per andare oltre. Noi rendiamo così i bambini CIECHI, SORDI E MUTI con relativi danni cognitivi permanenti.
    Mi stupisco di non sentirne parlare. Oltre alla gravità del distanziamento che è l’esatto contrario della socializzazione e della diffidenza, invece di infondere sicurezza e fiducia, li educhiamo alla diffidenza e a considerare l’altro, adulto o compagno di classe o potenziale amico, un nemico da cui difendersi.
    Una società va avanti perché ci si fida, mi fido del fornaio che non mi avvelena ecc.…, io educo una generazione a diffidare di tutti, a non fidarsi di nessuno.
    ECCO QUI DESCRITTA, SOMMARIAMENTE, LA DISTRUZIONE DI UNA GENERAZIONE, LA DISTRUZIONE COGNITIVA NEL PERIODO PIU’ IMPORTANTE, CHE NON VERRA’ MAI PIU’ RECUPERATA.
    Spero che venga fatto qualcosa in fretta!

  4. Florencia

    Buongiorno, innanzitutto grazie alla Dott.ssa Vincenti per l’articolo sui mostri generati dalla paura.

    In quanto mamma di un bimbo di 15 mesi che per fortuna non va ancora al nido, questo è l’aspetto che mi inquieta di più, che mondo stiamo cocreando? Perché la maggior parte delle persone non si oppone a questa disumanizzazione? Perché ci comportiamo come pecore di un gregge incosciente? Perché ci lasciamo inculcare paure senza porci domande?

    La mia più grande paura è questa, l’incoscienza.

    Grazie ancora per il vostro contributo.

Lascia una risposta